Sono un felice utente di Car2Go, un servizio di autonologgio cittadino.

Da qualche giorno ancora di più per l’attenzione che mi hanno dimostrato.

Che cosa è successo? Per un errore informatico mi hanno duplicato degli addebiti sulla mia carta di credito. Non me ne sono accorto io. Mi hanno avisato loro via email.

E la mail contiene anche un “omaggio” per scusarsi dell’eventuale disagio arrecato.

Questo uno stralcio della stessa:

Ricordo come se fosse ieri invece quando, un annetto fa, ho ordinato un notebook su un blasonato sito online. Qualche giorno dopo l’ordine, mi hanno avvisato che il computer non era più disponibile. La mail era un sommario “Ci dispiace”.
Nessun prodotto suggerito in alternativa, nessun eventuale buono sconto per successivi acquisti. Ed io che avevo bisogno, e in fretta, quel pc, mi sono ritrovato a rifare la procedura da capo, su un altro sito. E, ovviamente, sul sito del “ci dispiace” difficilmente tornerò una seconda volta nè lo consiglierò ad amici.

Il punto è: a tutti piace essere coccolati. Nessuno escluso. Magari qualche eremita che vuol vivere al buio nascosto in un cameretta di qualche palazzone ma è un’altra storia.

Attenzione al consumatore. Quante volte lo sentiamo dire e ripetere? Ma quanti lo fanno veramente? Pochi. Sempre per mancanza di tempo e di risorse, non per cattiveria. Il problema è che se non si ha la disponibilità per mettere in piedi un servizio clienti che funzioni come si deve… forse è meglio non incominciare nemmeno.