WeChat è la versione cinese di WhatsApp. Avrai visto delle pubblicità in televisione anche qui in Italia con il calciatore Messi o Belen.

WeChat offre diverse funzioni in più che mancano (ancora) a WhatsApp. Ad esempio, permette agli utenti di caricare su una bacheca pubblica, le loro foto e messaggi oppure, e questa ha fatto la differenza, permette agli utenti di usarla anche come portafoglio digitale. Si possono trasferire dei soldi sugli account di WeChat.

La storia delle buste rosse

Questa strategia mescola sapientemente il tempismo con la profonda conoscenza del mercato di riferimento. Quelli di WeChat hanno lanciato la loro campagna promozionale appena prima del Capodanno cinese. In quel periodo dell’anno, è consuetudine per le persone che lavorano, inviare per posta delle buste rosse contenenti dei soldi ai loro genitori, parenti o familiari in genere. In Cina condividere la ricchezza è un concetto molto importante e sentito.

WeChat che cosa fa?
Ha offerto un servizio che ha reso questa operazione semplice, facile e immediata . Gli utenti hanno avuto la possibilità di acquistare delle buste rosse virtuali da far recapitare nei portafogli virtuali embeddati dentro l’applicazione di WeChat . Questa campagna è stata un enorme successo, trasformando WeChat in una vera e propria minaccia per i rivali cinesi come Weibo e RenRen .

Sembra che questa campagna abbia mosso l’equivalente di 2,9 milioni di dollari nelle prime 24 ore.

Che cosa mi ha colpito? fondamentalemente che quelli di WeChat hanno sfruttato al meglio:

  • la propria conoscenza del mercato di referimento (tradizioni locali e il loro impatto)
  • l’effetto “soluzione”: hai un problema? Te lo risolviamo noi
  • il tempismo
  • l’effetto virale
  • nulla al caso: il design delle buste rosse virtuali era molto simile a quelle tradizionalmente usate dai cinesi “offline”