resoNell’ultimo e-commerce Forum è stato messo in evidenza come le società di vendite private stiano ben contribuendo alla crescita del settore dell’abbigliamento. Bravi tutti.

Ma.

C’è un MA e qualcuno me lo deve spiegare perchè proprio non ci arrivo.

Parliamo sempre e in ogni luogo di attenzione al cliente e di quanto il customer care sia importante sia prima ma soprattutto dopo l’ordine. E quindi?

E quindi come mai 2 big delle vendite private come (Amazon)BuyVip  e Vente-Privee hanno una gestione dei resi così inefficiente? (o meglio, è efficiente probabilmente per loro, non per chi ha acquistato e vuole effettuare un reso).

Fare un reso con Vente-Privee o BuyVip può diventare una odissea.

Questi due player non prevedono infatti il ritiro del reso presso il proprio domicilio (o ufficio). Come invece fanno quelli di Privalia o Saldi Privati, due altri attori molto importanti delle vendite private.

Se acquisto sugli ultimi due e voglio fare un reso, loro mi mandano (a mie spese) un corriere a ritirare la merce. Perfetto. Così non ho problemi ed è tutto comodissimo. Gestione del cliente impeccabile. Mi evitano, perdonatemi il francesismo, uno “sbattimento”.

Se acquisto su Vente-Privee o Buyvip sono io che devo andare personalmente alle Poste Italiane (sì, avete presente quei posti terribili dove si perde una montagna di tempo?) oppure chiamare un “mio” corriere (già, perchè è normale che un cliente comune abbia sempre un corriere di fiducia…).
Sono io che mi dovrò dotare di uno scatolone o di una busta adatti per la spedizione, sperando che tutto vada per il meglio.

Possibile? Vante-Privee non sono quelli più bravi di tutti e che vendono più di tutti in Europa? E BuyVip non è del colosso Amazon, quello super esperto nella gestione del cliente?

Se domani dovrò fare nuovamente un acquisto… lo farò su di loro o su chi mi mette più a mio agio?

Ora scusatemi, devo andare in posta, ho un reso da fare.